Chorus ( synoggetti ) 

Chorus ( synoggetti ) Influenze della neurolinguistica al progetto

e poi WASP diventa PSAW : Pseudo Surface Acoustic Waves

 

Un suono che corrisponda ad

un’eperienza personale

La fusione delle diverse esperienze

diventa un «coro»di relazioni

Il suono dell’umanità: gli elementi

del coro si

moltiplicheranno, un progetto aperto

rivolto al pianeta

Vedere ed ascoltare sarà per gli

autori come essere al «saggio»

del proprio figlio, nipote o di una

parte interna a noi

Suono e forma corrisponderanno alla

propria esperienza? allora

l’impatto emotivo sarà commovente


Aliena 

La seduta Aliena è un oggetto pretestuoso, un divertimento che nasce dalla rotazione di tre tubi tagliati a 45 gradi in grado di ruotare con due semplici perni, il giochino per farlo funzionare ha bisogno di far passare la gamba posteriore allontanandola  quanto basta dal raggio di rotazione della seduta e appoggiandosi a terra posiziona il tutto perfettamente in asse.

Nelle varie configurazioni nascono le fantasie multifunzionali: omino servomuto, porta di qua porta di la... vabbè l'idea del totem, dell'oggetto di design, se non si capisce è design no?


Realtà aumentata 

Sto provando il programma della Linceo, devo dire che la parte che riguarda la realtà aumentata è entusiasmante, ho messo un paio di video, quello della piantina e quello della moto , vorrei attivare una discussione riguardo la Augmented Reality.

a parte alcuni problemi tenici che non sono riuscito a risolvere: per esempio perchè l'oggetto balla e non riesco a tenerlo immobile,  è necessario una tipologia particolare di telecamera? come vengono gestiti i marker e quali ? vanno usati in base al contesto?

una marea di domande per Mr Theo.

un altro aspetto è come sfruttare questa tecnologia , propongo un brainstorming:

segnaletica visibile tramite le telecamere di sorveglianza? videogame? arte generativa? arredamento virtuale?............ 

Provo a rispondere al problema marker.

L'oggetto sparisce quando si copre col dito una qualsiasi porzione del marker. Va da se che più è piccolo il marker più la possibilità di far sparire momentaneamente l'oggetto aumenta.

Sui ballamenti il problema non si risolve per ora. Penso sia un mix di cause, dalla scheda video obsoleta al movimento del market... .

L'ultima versione di Linceo VR ha implementato il raytracing ma non è ancora definitivo come riusultato.

Inoltre a breve sarà disponibile anche per schede video non particolarmente spinte...

io ho una scheda Nvidia quadro FX 1800... penso sia sottodimensionata

.....per modellare il pezzo in AG ci vorrà ancora molto? si aprirebbero degli scenari incredibili.

altra domanda: un marker 3d plasmabile sul corpo secondo te può funzionare? si potrebbero ipotizzare delle "protesi", indumenti, caschi ecc.

si... la  scheda video per ora è sottodimensionata, ma tra un mese dovrebbero rendere disponibile Linceo per tutte le schede, anche le piu vecchie.

i marker per protesi, indumenti e accessori per il corpo già si possono usare.

ora pero con Eligo, sempre dela seac02 si possono già "indossare" occhiali e orologi.

non ci ho ancora messo la testa ma quello che ho visto fare è stupefacente...

Ecco i pensieri di Luca "E pensare che questa curiosità sulla realtà aumentata è nata dopo che ho postato l'articolo che chiamava in causa la Seac02.

Dopo che Mr Theo ha fatto le dovute precisazioni (grazie ancora) mi fa enormemente piacere aver dato almeno per ora un piccolo contributo al social,visto che non ho modo in questo periodo di essere attivo a postare qualcosa,ma presto lo farò.

Ad ogni modo al tempo e parlo del 2007/2008,quando nasceva il plug-in non tutte le schede grafiche erano supportate.

Se non ricordo male erano preferite schede NVIDIA e la maggior parte dei test erano effettuati su schede grafiche professionali NVIDIA o ATI,con elevate quantità di memoria...e non esisteva affatto il supporto per vecchie schede.

Per quanto riguarda le videocamere o le semplici webcam ovviamente maggiore era la risoluzione e il campo d'azione,maggiori erano le potenzialità.

Comunque è consigliabile creare dei supporti rigidi sui quali fissare i marker,i semplici fogli di carta aumentavano l'effetto "ballerino" degli oggetti e ovviamente il marker (basta solo la parte nera) deve essere completamente visibile dall'apparecchio di input(video/webcam),altrimenti l'oggetto non è visibile.

Al link sottostante Andrea Carignano accenna all'utilizzo della tecnologia CUDA e di schede NVIDIA per questo plug-in.

http://www.tvtech.it/video/472/seac02-utilizza-cuda-per-linceovr/

Come si evince,gli utilizzi possono essere molteplici e molto stimolanti in ogni settore,interessante sarebbe capire e qui Mr Theo o magari Riccardo potrebbero già farci avere notizia,se si possono utilizzare fonti di input multipli,come ad esempio diceva Giorgio tipo le telecamere di sorveglianza.

Belli anche i video che sono stati postati riguardo la realtà aumentata con Linceo,quello della sedia poi mi ha ricordato un'esame che ho sostenuto,nel quale feci una piccola presentazione.....ricordo ancora le bocche aperte per la novità.

Felice di tutto,aspetto tutte le news a riguardo."

.....In effetti non ci sono limiti nel tipo di input video. Parlando di camere di sorveglianza, la nuova LinceoVR 3.3 appena uscita ha incluso il controllo remoto via web di un mini robot dotato di camera wifi http://linceovr.seac02.priv/pages/features/wowwee/

1

la procedura di Camera Calibration (che tra l'altro non è indispensabile!) va fatta con una scacchiera che si stampa durante la procedura. Non con il marker. Come dicevo non è indispensabile, serve solo a migliorare la qualità del tracking.

2

non mi è chiaro dall'immagine che alleghi, ma mi sembra che hai ritagliato il marker. Se si non farlo. o se lo fai, devi lasciare un bordo bianco intorno al quadrato nero.

 

da Alessandro Inno

Dalle ceneri risorgo... proprio in questi giorni sto lavorando a fondo in compagnia del software autodesk Matchmover...

Il principio su cui lavora è il riconoscimento di alcuni punti all'interno di un filmato o di una serie di immagini jpg che compongono un filmato: fotogramma dopo fotogramma il programma cerca di rintracciare gli stessi punti, in maniera da riuscire a creare una "storia" di spostamento di alcuni campioni (il cui numero è a discrezione dell'utente).

Quando girano i film, nelle scene da "riempire" con gli effetti speciali, sono sempre su sfondo verde, con alcuni "punti tondi" neri o delle strane X di scotch nero attaccate qua e là... ecco, quelli sono i punti campione che i software studiano.

La differenza tra quello che sto studiando ora (matchmover) e le funzionalità di Linceo che ho visto nei due filmati demo, è che:

- Linceo studia i punti campione al fine di sovrapporre una mesh su alcune coordinate, che variano nello spazio

- Matchmover studia i punti campione per ricostruire la traiettoria della cinepresa in ambiente 3d

Sono curioso: usando Linceo per la realtà aumentata (come nel caso dei due video esempio qui sopra) è possibile muovere la telecamera, oltre che l'oggetto, ottenendo gli stessi risultati?

giorgio gurioli

ciao fenice

in effetti con Linceo puoi andare in giro per la stanza con la webcam e ruotare attorno al marker, avvicinarti , cambiare angolo di ripresa ecc , l'importante è puntare sul marker

giorgio

Alessandro Inno

quindi riconosce solo quello... mmmhh....

quanti marker supporta, contemporaneamente?

Ho cercato sul sito di Linceo (spero di avere azzeccato quello giusto...), ma non ho trovato moltissime info a proposito

 

Theo

Ciao Alessandro,

è il nome corretto del software è LinceoVR.

Un file progetto di LinceoVR si chiama Catalogo. In ciascun catalogo possono esserci più scene.

Puoi caricare diversi marker simultaneamente in un catalogo, assegnandoli ciascuno ad una scena diversa. Il limite teorico di marker è piuttosto elevato, il vero limite tuttavia è dato dalle performance del tuo PC e dalla dimensione dei tuoi modelli.

In passato ho lavorato con fino una decina di marker distinti nella stessa sessione.

LinceoVR gestisce anche Texture tracking, qundi non i marker in bianco e nero con il bordo qudrato, ma immagini generiche. Con tale tracking l'impegno di RAM è superiore, quindi ti consiglio di usare una texture alla volta per ciascun catalogo.

Alessandro Inno

mi chiedevo se fosse possibile l'assegnazione di più di un tracker per lo stesso modello 3D

esempio: potendo utilizzare un cubo con 6 diversi tracker (uno per ogni faccia) sarebbe possibile assegnarli ognuno a una differente angolazione del modello, per poterlo ruotare "in libertà" a 360° ?

Non so se la domanda è stupida, non ho mai utilizzato questo software e lavoro su piattaforma mac :( però mi sembra un programma dalle imponenti potenzialità!

Giorgio Gurioli

sarebbe da provare, assegnando a diverse geometrie 3d il relativo tracker dovrebbe funzionare, se cosi fosse potresti creare dei giunti partendo da solidi poligonali in cui vai ad assegnare un tracker diverso su ogni faccia e posizionandoli nello spazio, potresti intersecare, sovrapporre o far coincidere elementi di realtà aumentata. Il progetto si sposterebbe sulla creazione dei tracker in maniera complementare alle forme di realtà aumentata.

Si aprirebbe un mondo di sperimentazione sulla collocazione e l'uso creativo dei Trackers: galleggianti, fluttuanti, texutres, paneling, ecc

si aprano le danze..

MR Theo

Ciao alessandro.

nell'esempio del cubo, non hai bisogno di pubblicare le 6 facce su sei tracker distinti, se il tuo scopo è di ruotarlo in libertà a 360°, perchè questo è proprio quello che già fa il software. associ il cubo ad un tracker, muovi il tracker ripreso dalla videocamera/webcam e l'oggetto ruota e trasla insieme al tracker.

giorgio gurioli

ciao MR theo

quello che mi chiedevo io, invece se possibile far apparire contemporaneamente sulle diverse facce del cubo l' immagine?

(quelle che puntano verso la camera naturalmente)

mr theo

con linceoVR potete gestire più marker simultaneamente, e far apparire geometrie distinte associate a ciscuna texture.

Dal punto di vista pratico sarà un po' complicato il setup, ma quello che proponete è assolutamente fattibile.

giorgio gurioli

con linceoVR potete gestire più marker simultaneamente, e far apparire geometrie distinte associate a ciscuna texture.

Dal punto di vista pratico sarà un po' complicato il setup, ma quello che proponete è assolutamente fattibile.

ciao

nel forum di mxp3d dove è presente una sezione dedicata al tema della realtà aumentata



Aurora Tree plug-in per Rhinoceros3d

Aurora Tree è un nuovo plug-in che consente di passare da una versione del progetto ad un'altra in modo intuitivo e veloce, incrementando l'approccio creativo e le idee.

Aurora Tree gestisce inoltre una libreria di componenti, consentendo di importare ed esportare elementi da un ramo all'altro, ossia da una versione del progetto all'altra. 

L'ultima implementazione del plug-in consente l'associazione ai progetti delle definizioni di Grasshopper.

Aurora Tree per l'insegnamento consente di visionare gli step della lezione, di far notare i componenti utilizzati e le immagini di riferimento, inserendoli nel progetto per ricalco o comparazioni...tutto ciò in modo fluido da un'immagine all'altra creando così collegamenti rapidi e creativi. Permette inoltre di definire la tempistica della lezione. Un editor di testo consente di annotare osservazioni e raccogliere informazioni relative al progetto in corso. Con Aurora Tree si ha il vantaggio di entrare nel progetto in qualsiasi fase e momento, per una didattica fluida e interattiva... si porta in aula tutta la lezione pronta per un miglior apprendimento dei propri allievi.